Tokyo: gli ultimi giorni in questa fantastica città

Dopo il weekend passato sulle spiagge giapponesi, portiamo la moto all’indirizzo del deposito per la spedizione. Siccome non possiamo imbarcarla con benzina cerchiamo di arrivarci con il serbatoio agli sgoccioli, e giungiamo davanti al cancello del magazzino che la moto borbotta. Si spegne.. Non si riaccende. La portiamo dentro a spinta. Che puntualità Zuki! Prendiamo Continua

Terra Nipponica: sushi, templi e inchini

Dopo diverse notti sulle spiagge russe, dove stendiamo il bucato e incontriamo le foche, salpiamo per Wakkanai. L’accoglienza sulla nave è calda, l’intero personale è cordiale e sorridente, pronto e desideroso per essere d’aiuto a qualsiasi tua richiesta. Osserviamo gli altri passeggeri prima di levarci le scarpe e pranzare a terra in una zona relax. Continua

Fino all’Estremo Oriente sovietico

  Dopo una notte di pioggia e vento impetuoso, attraversiamo l’ultimo tratto di terra selvaggia che ci separa dalla Russia. Terreni sabbiosi, dissestati, fangosi e talvolta franosi si succedono uno dopo l’altro, e l’avvicinarsi al confine russo non migliora le cose. Le distanze tra i vari paesini sono sempre colossali, trovare una pompa di benzina Continua

Terre Mongole

Dopo aver montato le nuovissime gomme da off-road, ripartiamo immediatamente per il nostro viaggio. Abbandonata la città di Barnaul, vediamo alternarsi ininterrottamente piccole città e baraccopoli, finché più vicino al confine mongolo inizia a germogliare una rigogliosa vegetazione. Versanti verdeggianti e a tratti molto rocciosi ci scorrono davanti agli occhi, ma non siamo soli, quei prati sconfinati ospitano Continua

La grande Russia

Senza accorgercene, senza segnalazioni, senza sapere per quale strada, entriamo in dogana. Dietro al vetro dello sportello una donna russa ci controlla i documenti. Non conosce l’inglese, è fredda e scocciata, cerca di farsi capire sgarbatamente e senza troppi gesti. Poiché siamo stranieri, non si limita a verificare i passaporti ma ci fa compilare anche alcuni documenti. Lasciamo in bianco Continua

Finlandia: laghi, boschi..

.. e zanzare! Dopo una lunga dormita in tenda a Capo Nord, ci svegliamo e tocchiamo ben presto la Finlandia. Qui ci accoglie subito la Poliisi, che ci da il benvenuto con una bella multa per eccesso di velocità. Fortunatamente il nostro reddito è pari a zero, così i poliziotti sono costretti a farci pagare Continua

Norvegia: se esiste il paradiso, voglio immaginarlo così

..ma con la benzina gratis! Dopo 3 giorni di attesa per i pezzi di ricambio, raggiungiamo di prima mattina l’officina. Qui dobbiamo aspettare altre 3 ore per la riparazione, e ci passiamo il tempo bevendo cappuccini e cioccolate calde davanti ad una distesa di moto lucenti, finché.. Zuky è pronta. Così finalmente partiamo per Oslo, Continua

Danimarca – Svezia

Dopo aver salutato Remy, preparandogli un piatto di gnocchi di patate con una specie di ragù, abbiamo abbandonato Amsterdam, la terra della libertà sfrenata tra biciclette, coffee shop e quartieri a luci rosse. Per dirigerci verso la Danimarca torniamo nella pianura tedesca. Tutto il giorno attraversiamo strade lunghe e piane finché non è ora di Continua

Road to Amsterdam

        La notte diluvia, ci svegliamo tra lampi e tuoni vicinissimi.. Eravamo al centro di una tempesta. La mattina il cielo era sereno, ma le cartine stampate da Google Maps erano troppo ridotte, per questo ci perdiamo e giriamo in tondo per almeno 4 ore. Dopo una pausa al bar per dissetarci, andiamo Continua

Finalmente oggi si parte!

I preparativi sono finiti, i borsoni sono pronti, la tensione si trasforma in adrenalina, dopo tanta attesa è finalmente giunta l’ora di partire per questo lungo viaggio!! Ringraziamo  per la realizzazione di questo super video     Per non farci mancare niente abbiamo anche il backstage by  Ora direzione… NORDKAPP! Continua

1 2 3 4