Il Paso de Agua Negra e le montagne-arcobaleno

Dopo 2 giorni a Mendoza nella depandance di Susanna e Eduardo a gustare meloni verdi dolcissimi e crostate di membrillo, ci dirigiamo verso il confine con il Cile. Davanti a Zuki solo una strada sterrata di 150 km che attraversa un panorama surreale di montagna a 4780 metri d’altezza.

Siamo sul Paso de Agua Negra. Non siamo mai andati così in alto, nemmeno a piedi, ed oggi ci andiamo in moto! Uscendo dalla dogana argentina, ci tuffiamo in un sogno. Davanti ai nostri occhi, e con la sensazione di essere atterrati su un altro pianeta, ci innamoriamo di questo panorama che sarebbe forse più facile da dipingere che da descrivere a parole.

A migliaia di metri di altezza oltre le nuvole, si nasconde questo imponente gioiello di montagne rocciose altissime e tinte dall’arcobaleno. Come dipinte dalla mano di un pittore, dalla cima delle montagne ghiacciate colano mille colori. Dal viola al verde, dal giallo al porpora.. Un carnevale di sfumature che danzano insieme e scivolano giù fino a valle, nei ruscelli e nei laghi. Un capolavoro ad opera di Madre Natura. 

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *